OTI NORD - Hub Portuale di Venezia: Piattaforma d'Altura al Porto di Venezia e Terminal Container
  • Home
  • Monitoraggio Opere
  • Hub Portuale di Venezia: Piattaforma d'Altura al Porto di Venezia e Terminal Container

Hub Portuale di Venezia: Piattaforma d'Altura al Porto di Venezia e Terminal Container

ultimo aggiornamento: 07/04/2021 | settore: Porti
Stampa la Pagina

Descrizione Progetto

Il Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, con i suoi porti di Venezia e Chioggia, riveste un ruolo strategico per lo sviluppo e la crescita del contesto socio economico in cui è inserito. La funzione strategica del Sistema Portuale di Venezia e Chioggia si riscontra sia a livello economico, per l’importanza ed il rilievo del tessuto produttivo ad esso collegato, sia come nodo logistico intermodale pienamente interconnesso ed integrato con i corridoi europei della rete centrale TEN-T che interessano il territorio della Regione del Veneto. I porti di Venezia e Chioggia oltre che essere classificati rispettivamente “Core” e “Comprehensive”, ai sensi del regolamento sulle reti TEN-T, sono entrambi riconosciuti porti centrali della rete idroviaria europea. 

Tra i principali progetti infrastrutturali previsti nella pianificazione dell’AdSPMAS figura il nuovo terminal container onshore di Montesyndial. 
Il progetto prevede la messa in esercizio di un terminal container con una capacità nominale di circa 1 milione di TEU/anno. Il terminal di Montesyndial, dotato di una propria accessibilità stradale e ferroviaria, ha un’estensione e una conformazione tali che, rispetto agli attuali terminal container del Porto di Venezia, lo rendono un terminal efficiente grazie alle sue corrette proporzioni tra lunghezza di banchina e piazzali disponibili. La disponibilità di un’ampia superficie consentirà, da un lato, di mantenere e sviluppare ulteriormente l’attuale traffico container, sia intramed che intercontinentale, e dall’altro di ipotizzare la localizzazione, nel retro banchina, di funzioni logistiche
La realizzazione del terminal consentirà di:
-    incrementare l’efficienza della gestione dei contenitori nel porto di Venezia, aumentando la produttività, riducendo i costi di movimentazione ed i costi di trasporto dei contenitori door-to-door a vantaggio delle attività produttive e dei consumatori finali nell’hinterland di riferimento del porto;
-    contribuire, per via dell’atteso trasferimento modale da gomma a ferro, a ridurre i costi esterni del trasporto sull’ambiente e sulla sicurezza stradale, con effetti positivi nell’area padana, per la quale i livelli di esposizione ad inquinanti atmosferici sono particolarmente elevati;
-    consentire di liberare aree attualmente destinate all’operatività container per incrementare la movimentazione di merci rinfuse ed in colli.

 

Soggetti coinvolti

Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale

Cronoprogramma

2021
Completamento opera
2026
in linea col programma

Dettagli prossima fase

in base al cronoprogramma si prevede la conclusione dei lavori a fine 2026.

Copertura finanziaria

  • Disponibili 184 Milioni di €
  • Non ancora disponibili 0 Milioni di €

Stato di avanzamento del progetto

Stato Progettazione

Lavori in corso

Progettazione

Costo dell'Opera

184.000.000

Dettaglio Costi

Finanziamenti disponibili

184.000.000