OTI NORD - Ferrovia La Spezia-Parma: potenziamento della linea Pontremolese

Ferrovia La Spezia-Parma: potenziamento della linea Pontremolese

ultimo aggiornamento: 20/05/2021 | settore: Ferrovie
Stampa la Pagina

Descrizione Progetto

Potenziamento della linea per i traffici merci tra i porti dell'alto Tirreno e le zone industriali dell'Italia settentrionale ed ell'Europa centrale ed orientale attraverso i valichi del Brennero e di Tarvisio. L'architettura generale del Progetto è articolata in sottoprogetti in diversa fase di attuazione. La parte ligure, ormai completata, ha riguardato il potenziamento della stazione merci di La Spezia e la realizzazione del terzo binario tra Migliarina e Vezzano Ligure/S. Stefano Magra. 

Soggetti coinvolti

Ministeri Infrastrutture e Ambiente, Regioni Liguria, Toscana e Emilia-Romagna, Province di La Spezia, Massa-Carrara e Parma, RFI, Italferr, Autorità Portuale della Spezia, FER Spa

Cronoprogramma

2000
2020
---
---

Dettagli prossima fase

Manca la disponibilità finanziaria per il completamento dell'opera (tratta di valico e collegamento Fornovo-Parma)

Copertura finanziaria

  • Disponibili 295 Milioni di €
  • Non ancora disponibili 2.009 Milioni di €

Stato di avanzamento del progetto

Stato Progettazione

Lavori in corso

Progettazione

Il 2 dicembre 2004 è stato firmato un Accordo di Programma tra Ministero delle Infrastrutture, Regioni Liguria, Toscana ed Emilia-Romagna, RFI, Autorità Portuale della Spezia e Comitato consultivo permanente per lo sviluppo integrativo della Provincia di La Spezia, Massa Carrara e Parma avente ad oggetto gli impegni a carico degli Enti firmatari relativi alla realizzazione e alla gestione del potenziamento della linea ferroviaria Pontremolese

Ad oggi è stato completato anche il raddoppio delle tratte Berceto-Solignano e S. Stefano Magra-Chiesaccia (comprensivo della nuova stazione di Aulla) e della tratta Solignano-Osteriazza (2014).  L'attività di progettazione è in corso per le tratte Chiesaccia-Berceto (comprensiva della nuova galleria di valico di 21Km) e Osteriazza-Parma. . La Delibera CIPE 8 maggio 2009 ha approvato il progetto preliminare delle tratte mancanti a seguito del parere negativo della Corte dei Conti sulla precedente Delibera 136/2007. La Corte dei Conti ha ricusato il visto alla registrazione di tale delibera per assenza di adeguate informazioni sulle fonti di finanziamento e per incoerenza rispetto al Contratto di Programma RFI-Ministero con scadenza 2011. Il progetto è stato suddiviso per sub tratte funzionali delle quali la prima ad essere realizzata sarà la Parma-Vicofertile. 

La prosecuzione del progetto di potenziamento della linea ferroviaria Pontremolese vive una situazione di stallo ormai da 2014, anno in cui è stata attivata la linea Solignano/Osteriazza (poco prima di Fornovo). A causa dell’assenza di una completa copertura finanziaria l’opera è ferma da anni sebbene nel 2017 Rete Ferroviaria Italiana abbia predisposto il progetto definitivo della tratta Parma-Vicofertile e nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2018 l’opera venga inserita nell’ambito degli interventi prioritari da sottoporre a progetto di fattibilità.

Il tracciato delle ferrovia Pontremolese, lungo 112 km, è a doppio binario per 55 km.. Restano da progettare e da finanziare le tratte Vicofertile-Osteriazza di 18 km (fabbisogno 58 mln. di euro), Berceto–Chiesaccia di 36,5 km. (fabbisogno 2,3 mld. di euro).

Nel 2020 si registra un piccolo passo in avanti verso il completamento del raddoppio della Pontremolese con l’approvazione dell’emendamento al Decreto Rilancio, che consente lo stanziamento di ulteriori 78 milioni di euro ed il completamento del tratto tra Parma e Vicofertile. Nuovi fondi, che vanno ad aggiungersi ai precedenti 92 milioni stanziati dall’attuale Governo. Complessivamente la cifra destinata alla Pontremolese, ammonta a 170 milioni di euro e parte di queste risorse (appena 5 milioni di euro) sono disponibili già a partire dal 2020, risorse comunque ben al di sotto delle necessità.

 

 

Costo dell'Opera

2.303.758.000

Dettaglio Costi

Costo totale del raddoppio nelle tratti mancanti Parma-Osteriazza e Berceto-Chiesaccia

Finanziamenti disponibili

294.600.000

Dettaglio Finanziamenti

In base allo schema di contratto di programma Ministero delle infrastrutture-RFI la copertura è totale per la tratta Solignano-Fornovo (557 milioni di euro). La Delibera CIPE del 21 dicembre 2007 (successivamente non registrata dalla Corte dei Conti) ha previsto anche lo stanziamento di 48 milioni di euro per la progettazione definitiva della Chiesaccia-Berceto e Fornovo-Parma. La Delibera CIPE dell'8 maggio 2009 ha assegnato 234,6 milioni di euro per il lotto costruttivo Parma-Vicofertile che si aggiungono a 60 milioni di euro già disponibili.

Criticità

Tecniche

Completamento degli interventi sui versanti toscano e emiliano-romagnolo, con particolare attenzione all'attraversamento dei centri urbanizzati (es. abitato di Fornovo). La Galleria di Valico risulta particolarmente complessa dal punto di vista progettuale e realizzativo.

Finanziarie

Reperimento delle risorse economiche per opere complesse e dal notevole impatto finanziario ricadenti sulla rete ordinaria e quindi escluse dal programma AV/AC.

Galleria fotografica